I Giovani, frecce dell’arco di Dio: III convegno teologico della Basilica

Nell’ottobre 2018 si terrà la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Nel documento di annuncio di questo grande evento, che coinvolgerà i vescovi di tutto il mondo e un gruppo consistente di esperti, si specifica lo scopo di questa assise: mettersi in ascolto di tutti, nessuno escluso, senza rigidità che rendono meno credibile la gioia del Vangelo e senza anacronismi.
Il Convegno che la Basilica di San Sebastiano propone vuole affrontare il tema dei giovani – alla luce dell’imminente Sinodo – come una risorsa preziosa, e non come un problema, per la Chiesa e per il mondo. Da qui il titolo suggestivo e provocatorio (che richiama anche il martirio del giovane san Sebastiano): accogliere i giovani come frecce che Dio ci invia per poter vivere insieme la gioia della fede.

Le relazioni del Convegno saranno tenute da don Luigi Verdi, che è il responsabile della Fraternità di Romena. Nato a San Giovanni Valdarno (Ar) nel 1958, don Luigi ha cominciato subito il suo cammino di sacerdote in Casentino, a Pratovecchio. Nel 1991, dopo una profonda crisi personale e spirituale, ha chiesto al vescovo di Fiesole di poter realizzare a Romena un’esperienza di fraternità. È cominciato così il cammino di Romena. In pochi anni la pieve, che era sporadicamente visitata da qualche gruppo di turisti e utilizzata dai pochi parrocchiani, è divenuta un luogo d’incontro per migliaia di viandanti in cammino verso una qualità di vita più autentica e verso un tessuto diverso di relazioni (per chi vuol conoscere questa bella realtà: www.romena.it).