SOLENNI FESTEGGIAMENTI

IN ONORE DI

SAN SEBASTIANO MARTIRE

Compatrono di Acireale

 

«I martiri di ogni tempo, con la loro fedeltà a Cristo, raccontano che l’ingiustizia non è l’ultima parola nella vita. In Cristo risorto possiamo continuare a sperare. Gli uomini e le donne che hanno un “perché” per vivere resistono più degli altri nei tempi di sventura. Ma chi ha Cristo al proprio fianco davvero non teme più nulla. E per questo i cristiani, i veri cristiani, non sono mai uomini facili e accomodanti. La loro mitezza non va confusa con un senso di insicurezza e di remissività. San Paolo sprona Timoteo a soffrire per il vangelo, e dice così: “Dio non ci ha dato uno spirito di timidezza, ma di forza, di carità e di prudenza” (2 Tm1,7)» (papa Francesco).

IN CAMMINO VERSO IL 450°

DELLA BOLLA VESCOVILE

DELL’AUTORIZZAZIONE DELLA FESTA (1571-2021)

 

Programma 2018

 LUNEDÌ 1 GENNAIO – Solennità di Maria SS.ma Madre di Dio

Apertura dei festeggiamenti

Ore 11,00: Un solenne scampanio e lo sparo di fuochi di artificio saluteranno l’inizio dei festeggiamenti.

Ore 11,30 – 19,00: Sante Messe.

 

2 – 15 GENNAIO

Peregrinatio delle reliquie di san Sebastiano nelle comunità parrocchiali e negli ammalati

Tutti gli ammalati che desiderano la visita delle reliquie sono pregati di comunicarlo in Basilica (tel. 096/601313) entro il 2 gennaio 2017, tenendo conto che durante la processione non saranno effettuate fermate allo scopo.

 

DOMENICA 7 GENNAIO – GIORNATA DELLA FAMIGLIA

Ore 10,00 e 11,30: Sante Messe.

Ore 19,00: Santa Messa con la benedizione di tutte le coppie, particolarmente di quelle sposate nel 2017.

 

GIOVEDÌ 11 GENNAIO

ACCOGLIENZA DEGLI ABITI Sacerdotali DEL BEATO PADRE PINO PUGLISI

Ore 11,30: Accoglienza della delegazione del Centro “Padre Nostro” di Brancaccio – Palermo, che porterà gli abiti sacerdotali utilizzati dal beato martire padre Pino Puglisi e che resteranno esposti in Basilica sino al 28 gennaio. A seguire incontro-testimonianza con la presenza dei giovani studenti di Acireale.

 

DOMENICA 14 GENNAIO – GIORNATA DELLA PREGHIERA PER LA PACE

Ore 10,00 e 19,00: Sante Messe.

Ore 11,30: Santa Messa con la partecipazione delle associazioni combattentistiche e d’arma di Acireale.

 

Martedì 16, mercoledì 17 e giovedì 18 GENNAIO – TRIDUO SOLENNE

Ore 19,00: Santa Messa del triduo presieduta dal rev.mo P. Ildebrando Scicolone, già abate benedettino di San Martino delle Scale (PA) e docente di liturgia presso le Facoltà Pontificie di Roma. Tema della predicazione: Il martire ieri e oggi.

 

VENERDÌ 19 GENNAIO – Vigilia della Solennità

Ore 19,00: Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal rev.do mons. Giovanni Lanzafame, Cappellano della Santa Caridad in Siviglia (Spagna). Benedizione degli abiti votivi e corteo verso la chiesa di Sant’Antonio di Padova.

Ore 20,15: Processione delle venerate reliquie di San Sebastiano attraverso le vie: Vittorio Emanuele, Meli, Davì, Ruggero Settimo, con la partecipazione del Capitolo Collegiale, delle Confraternite e dei devoti in abito votivo. Ingresso in Basilica e canto dei Primi Vespri Solenni Capitolari.

Ore 21,00: Esecuzione della Cantata in onore di San Sebastiano del M° Sac. Antonino Maugeri eseguita dalla “Cappella Musicale San Sebastiano di Acireale” diretta dal M° Alfredo Andronaco, accompagnata dal Corpo Bandistico “M° Orazio Sapienza” diretto dal M° Filippo Sapienza.

Ore 22,00: Suono delle tradizionali “Sette Chiamate”.

NOTTE SACRA DI SAN SEBASTIANO

La Basilica rimarrà aperta tutta la notte per la preghiera, con turni di veglia comunitari.

 

SABATO 20 GENNAIO

Solennità di San Sebastiano

Ore 5,45: Recita del Santo Rosario meditato.

Ore 6,30: Santa Messa.

Ore 7,00: Ventuno colpi a cannone saluteranno la solennità.

Ore 7,30: Apertura della cappella ed esposizione del venerato simulacro del Santo Bimartire alla venerazione dei fedeli.

Ore 7,45: Santa Messa presieduta dal rev.do can. Francesco Mazzoli, parroco di Santa Maria la Scala.

Ore 9,30: Solenne Messa Pontificale presieduta da S. E. R. mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, con la concelebrazione del rev.do Capitolo Collegiale della Basilica, dei parroci e del clero della Città. Interverranno le Autorità civili e militari della Città.

Ore 11,00: Solenne uscita del venerato simulacro di san Sebastiano. Riflessione dettata dal rev.do

mons. Giovanni Lanzafame, Cappellano della Santa Caridad in Siviglia (Spagna). Benedizione di coloro che iniziano il “giro penitenziale”.

 

Il fercolo percorrerà le vie: R. Settimo, Piazza Duomo, Cavour, p.zza San Domenico, Musmeci, San Carlo, San Biagio, p.zza San Biagio, Gozzano, J. Da Todi, p.zza San Francesco, Petrarca, p.zza Dante, Manzoni, Gozzano, p.zza San Biagio, Collegio Pennisi, p.zza San Michele, Ponchielli, Mascagni, S. Vigo (a salire), Dafnica, p.zza San Giovanni, Lanzafame, Turchia, L. Da Vinci, S. Vigo, Mascagni, Ponchielli, Dafnica, San Martino, p.zza G. Marconi, Meli.

 

Ore 15,30 (circa): Sosta davanti la Basilica di san Sebastiano, scioglimento del voto a coloro che concludono il “mezzo giro penitenziale” e benedizione di coloro che iniziano o continuano la processione.

 

Il fercolo continuerà per le vie: Vittorio Emanuele, p.zza Carmine, via Vittorio Emanuele. viale Libertà, p.zza A. Pennisi, S. Vigo, San Girolamo, Archimede, quartiere Mandorle, S. Vigo, chiesa Madonna della Fiducia, S. Vigo, Rossini, p.zza Madonna della Pace, Verdi, San Martino, San Francesco di Paola, del Popolo, Maddem, Scaccianoce, Galatea, Roma, c.so Umberto, l.go Giovanni XXIII, Currò, p.zza porta Cusmana, P. Vasta, R. Margherita, Mancini, c.so Umberto, piazza Indirizzo, c.so Italia, Veneto, Principe Amedeo, SS. Salvatore, c.so Savoia, Caronda, M. di Sangiuliano, Atanasia, c.so Savoia, p.zza Duomo, Davì, Musmeci, rientro in Basilica.

Ore 11,30: Santa Messa.

Ore 16,30: Arrivo del fercolo in piazza Agostino Pennisi (ex Stazione FS) e omaggio al Santo con il passaggio del treno. Preghiera per la pace nel mondo.

Ore 17,00 – 18,00 – 19,00: Sante Messe.

Ore 24,00: Rientro del fercolo in Basilica, reposizione del simulacro del Santo e chiusura della cappella.

 

DOMENICA 21 GENNAIO – Giornata dei bambini e della carità

Il simulacro di san Sebastiano resterà esposto alla venerazione dei fedeli l’intera giornata.

Si invitano i fedeli a portare in Basilica generi alimentari da condividere con chi ne ha bisogno.

La “Conferenza San Vincenzo” provvederà poi alla distribuzione.

Ore 10,00 – 17,00 – 19,00: Sante Messe.

Ore 11,30: Santa Messa con la benedizione dei bambini (si invitano i genitori a portare i loro figli).

 

LUNEDÌ 22 GENNAIO

Ore 19,00: Santa Messa di suffragio con adorazione eucaristica per i defunti del 2017

(chi volesse ricordare i propri cari lo segnali in Basilica).

 

22 e 23 GENNAIO

Ore 19,00: Santa Messa.

 

GIOVEDÌ 25 GENNAIO

Ore 16,00: Solenne pellegrinaggio delle reliquie di san Sebastiano presso il quartiere San Cosmo. Santa Messa nella chiesa parrocchiale.

 

VENERDÌ 26 GENNAIO

Ore 19,00: Santa Messa presieduta dal rev.do can. Sebastiano di Mauro, parroco della parrocchia “Santa Maria del Carmelo” e amministratore parrocchiale di “Santa Caterina V. e M.”, nell’anno del suo 25mo anniversario di sacerdozio. Al termine traslazione del venerato simulacro di san Sebastiano dalla cappella all’altare maggiore.

Ore 20,30: Veglia di preghiera per i giovani, a cura del settore giovani dell’Azione Cattolica di Acireale.

 

SABATO 27 GENNAIO – Ottava dei festeggiamenti

Ore 9,00 – 10,30 – 12,00: Sante Messe.

Ore 15,30: Santa Messa per gli ammalati e gli anziani della Città presieduta dal rev.do don Emanuele Nicotra, assistente diocesano dell’UNITALSI.

Ore 17,00: Santa Messa con la partecipazione del Corpo dei Vigili Urbani di Acireale presieduta dal rev.do mons. Giovanni Mammino, vicario generale.

Ore 18,00: Pellegrinaggio dei “Nuri di Sammastiano”, provenienti dalla provincia di Siracusa, che vengono a portare il loro pio omaggio a san Sebastiano.

Ore 19,00: Solenne Messa Pontificale presieduta da S. E. R. mons. Paolo Urso, vescovo emerito di Ragusa.

Ore 20,30: Processione con il venerato simulacro di san Sebastiano in piazza Lionardo Vigo. Benedizione con le reliquie e chiusura della cappella.

 

DOMENICA 28 GENNAIO

Il martire ieri e oggi: san Sebastiano e il beato padre Pino Puglisi

Il simulacro di san Sebastiano resterà esposto alla venerazione dei fedeli l’intera giornata.

Ore 10,00 – 11,30: Sante Messe.

Ore 17,45: Accoglienza di S. E. R. mons. Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo.

Ore 18,00: Conferenza di mons. Lorefice su san Sebastiano e il beato padre Pino Puglisi. Interverrà Maurizio Artale, presidente del “Centro Padre Nostro” di Brancaccio, fondato dal beato Puglisi.

Ore 19,00: Solenne Messa Pontificale presieduta dall’arcivescovo di Palermo, durante la quale egli donerà alla Basilica una reliquia del beato padre Pino Puglisi. Al termine benedizione con entrambe le reliquie di san Sebastiano e del beato Puglisi e chiusura della cappella.

 

 

Dalla Basilica Collegiata, 20 dicembre 2017

 

Per il Capitolo Collegiale

Can. Vittorio Rocca, decano

  

Con approvazione ecclesiastica

 

Attività culturali e ricreative

 

DOMENICA 7 GENNAIO 

Ore 20,00: Concerto sinfonico natalizio eseguito dalla banda musicale “O. Sapienza” di Aci Sant’Antonio, diretto dal M° Filippo Sapienza, con la partecipazione del coro polifonico “Regina Angelorum” di Aci San Filippo, diretto dal M° Ezio Tosto; dal coro polifonico “S. Lucia” di Acicatena, diretto dal M° Alberto Patané. Interverranno gli artisti Gesuele Sciacca, Franco Pulvirenti, Daniela Greco e Salvo Enrico Cutuli. Interverranno i club services della città. (“Salviamo la Casa di san Sebastiano”).

12 – 18 GENNAIO?

Mostra dei “Fercoli della devozione”

Chiesa Sant’Antonio di Padova, dal lunedì al venerdì ore 16,00-20,30; sabato e domenica ore 9,30-12,30 e 16,00-20,30. Apertura straordinaria giorno 20 dalle ore 7,00 alle 22,00 e domenica 21 dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 20,30. Venerdì 26 dalle ore 16,00 alle 21,00. Sabato 27 dalle ore 9,30 alle 22,30 (ingresso libero).

VENERDÌ 12 GENNAIO

Ore 20,00: “La Bibbia”. Un’opera musicale multimediale unica nel suo genere – Music performing arts group “Le voci del deserto” (“Salviamo la Casa di san Sebastiano”). Con il patrocinio del Comune di Acireale.

 SABATO 13 GENNAIO

Ore 17,00: La religiosità dei giovani di Acireale, conferenza della prof.ssa Barbara Condorelli.

 LUNEDÌ 15 GENNAIO

Ore 19,00: La testimonianza dei laici cristiani oggi, conferenza della teologa prof.ssa Cettina Militello.

 GIOVEDÌ 18 GENNAIO

Ore 20,00: Presentazione del libro di mons. Giovanni Lanzafame: Sebastiano: gloria della Chiesa e vanto della Sicilia.

 DOMENICA 21 GENNAIO

Ore 20,00: Concerto musicale per organo a cura del Maestro Nino Di Blasi.

 

MARTEDÌ 23 GENNAIO

Ore 19,30: Giovani e lavoro: quali possibilità oggi?, conferenza dell’avv. Salvo Emanuele Leotta.

 

Le celebrazioni liturgiche saranno animate dalla “Cappella Musicale S. Sebastiano di Acireale” diretta dal M° Alfredo Andronaco, con la collaborazione delle Corali polifoniche “Lorenzo Perosi” di Aciplatani e “Maria SS. del Rosario di Pompei” di Scillichenti.

 

Sarà possibile seguire i momenti più emozionanti della festa di giorno 20 e dell’ottava di giorno 27 gennaio su: Etna Espresso Channel (canale 115) e www.sansebastianoacireale.it.

 

L’artistica illuminazione della piazza e delle vie adiacenti la Basilica è a cura di “Eurolux” di San Giovanni La Punta.

Lo spettacolo pirotecnico dell’Uscita sarà acceso dalla ditta “Fuochi Chiarenza” di Belpasso.

I fuochi dall’ 1 al 28 gennaio saranno accesi dalla ditta “Fire sud” di Zafferana Etnea.

Il servizio bandistico sarà a cura del Corpo Bandistico “M° Orazio Sapienza” di Aci Sant’Antonio diretto dal M° Filippo Sapienza nei giorni 1 e 19 gennaio e del Corpo Bandistico “Xiphonia” di Aci S. Filippo diretto dal M° Emanuele Sapienza nei giorni 20 e 27 gennaio.

 

Si ringraziano:

il sig. Sindaco e l’Amministrazione Comunale, il Commissariato di P.S. nella persona della Dott.ssa G. Rizzo, le forze dell’ordine, i gruppi e le associazioni di volontariato e tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato per la riuscita dei festeggiamenti.

I portatori del fercolo di San Sebastiano avvisano la cittadinanza che non effettueranno le tradizionali “corse” in onore del Santo, se non verrà garantito un adeguato servizio di sicurezza a salvaguardia della salute di tutti.

La basilica declina ogni responsabilità per incidenti avvenuti prima, durante e dopo i festeggiamenti, altresì si riserva di variare il presente programma in caso di circostanze varie ed eventuali